Scritture Jain - Agams

 

In India fu molto sviluppato un sistema di apprendimento e memorizzazione dei testi che dopo diversi secoli dalla morte di Mahavira furono tramandati oralmente gli insegnamenti dai suoi discepoli e compilati in forma di sutra in 12 libri , questi discorsi sono classificati come Anga e Agams e propugnati dai Tirthankara per rivelare verità eterne, l’autentica natura di tutte le cose e il modo di vivere Jaina per aiutare coloro che desiderano terminare il ciclo delle nascite e morti per raggiungere la liberazione. Le esposizioni dirette di Bagawan Mahavira sono state compilate in 12 Angas. C'erano anche testi molto antichi preceduti al tempo di Mahavira, chiamati Purvas considerati estinti, ma brevi riferimenti del loro contenuto sono disponibili nella letteratura successiva. I quattordici Purvas sono: 1. Utpada Purva 2. Agrayani Purva 3. Viryanuvada Purva 4. Asti Nasti Pravada 5. Jnana Pravda 6. Satya Pravda 7. Atma Pravda 8. Karma Pravda 9. Pratyakyana 10. Vidyanuvada Purva 11. Kalyanavada Purva 12 (1) Parikarmam (2) Sutram (3) Pradamanuyogam (4) Purvam (5) Chulika (5) Pranavada Purva 13. Kriya Visala 14. Triloka Bindusara Drstivad, La setta Digambara ritiene che tutte le Ange e Purva non esistono più. I precetti appresi delle scritture Jaina furono chiamati Sthaviras, coloro che erano abili in tutte le Anga Agamas erano chiamati Srutakevalis e coloro che erano abili ai Purvas erano conosciuti come Dasapurvis. Agama sono le divinità delle anime pure. Gli insegnamenti dei Jina sono i Jaina Agamas; le sillabe di Agama, A, si riferiscono ad Apta; Ga, si riferisce a Ganadharas (discepoli) e Ma, si riferisce a Munis. Agama è quello proposto dagli Apta (Omniscienti), tramandati dai Ganadharas e praticato da Munis, Sadhus e Sadhvis (laici, monaci e monache). Nelle Scritture troviamo storie di vita di molte grandi anime che hanno raggiunto l'autorealizazzione le loro prove e tribolazioni. Dalla loro lettura, possiamo adottarli come i nostri modelli di ispirazione. Per liberarsi, il modo più veloce è quello di ottenere la giusta conoscenza che si può trovare negli Agama. Il non illuminato ha bisogno di milioni di rinascite per estirpare l'effetto del karma, mentre un uomo che possiede conoscenza e disciplina spirituale li annulla in un solo momento. Gli Agamas ci insegnano che le qualità intrinseche della nostra anima pura sono le stesse di quelle dei Tirthankara.
Agama deriva dalla radice del verbo (gam) che significa "andare" e la preposizione (aa) che significa "verso" si riferisce alle scritture "ciò che è sceso". Le dodici Angas sono: 1. Acaranga 2. Sutrakrtanga 3. Sthananga 4. Samavayanga 5. Vyakhyaprajnapti (Bagavati) 6. Jnatadharmakatha 7. Upasakadasanga 8. Antakrddasanga 9. Anuttaraupapatika 10. Prasnavyakarana 11. Vipaka e 12. Drstivada. Le scritture, che descrivono soggetti indipendenti o vari della religione Jain, sono conosciuti come Prakirna sutra. I dieci sutra di Prakirna sono: 1. Chatuh Sharana 2. Aatur Pratyakhyana (Aayur-Pachakhana) 3. Bhakti Parijna (Bhatta-parinna) 4. Sanstaraka (Santhara) 5. Tandulavaitalika 6. Chandra-Vedhyaka 7. Devendra-Stava 8. Ganita Vidya 9. Mahapratyakhyana 10. Veerastava