Il Ciclo del tempo - Kala chakra


 

In tutte le tradizioni indiane e nella cosmologia jainista il tempo è infinito senza un inizio né una fine, è simboleggiato da una ruota con 12 raggi che si chiama kalacakra. La ruota del tempo si muove in cicli ed è divisa in due mezze rotazioni . Ogni mezza rotazione ha 6 semicicli chiamati Aras che corrispondono a 6 epoche diverse. Quindi un ciclo (Kalpa) completo corrisponde a 12 periodi di tempo. Come i pianeti ruotano intorno al sole così l'universo ruota intorno a delle strutture chiamate Parvat (montagna), il tempo di giro per completare un' orbita è detto Kalacakra. Il primo periodo delle prime sei epoche è chiamata avasarpii ed è una fase decrescente o denominata anche "ciclo regressivo" in cui la qualità della vita peggiora gradualmente. La seconda metà delle altre sei epoche è chiamata utsarpani o ciclo progressivo" è una condizione di ascesa che porta felicità, prosperità, sviluppo. Come il cambio delle stagioni ,ugualmente, quando la fase avasarpini termina inizia la fase utsarpini. Questo processo incessante di cicli cosmici durano ognuno miliardi di anni e ad ogni ciclo appare un Thirtankara che insegna la filosofia jainista. Ogni ciclo avsarpini e utsarpini ha 24 differenti Tithankara, ce ne sono stati infiniti nel passato e ce ne saranno anche in futuro, essi nascono quando la retta via si disgrega rintemprano così il dharma jain, possiamo dire che il jainismo racchiude la storia dell'universo. L'ultimo dei Tirthankara Mahavira è apparso poco prima della fine della precedente 4 ° epoca, nel 599 aC. L'era attuale è la quinta di avasarpii o infelice fase duamā - del ciclo 'regressivo', per questo non sono previsti nascite di Tirthankara, le scritture jain dicono che tra milioni e milioni di anni il prossimo sarà Hare Krisna.